Stampati fiscali

gestione e generazione telematico

Attenzione, novità: in altre sezioni di questo sito abbiamo pubblicato anche:
conversione in pdf ed altre elaborazioni massive xml fatture elettroniche (disponibile qui)
visualizzatore file xml dati precompilati ISA scaricati dal sito AdE (disponibile qui)
visualizzatore dati dei corrispettivi scaricati massivamente dal sito AdE (disponibile qui)


Il software “dfsysewi” consente la gestione e l’invio telematico della comunicazione dei dati identificativi dei soggetti nei confronti dei quali sono state effettuate forniture di stampati fiscali come da D.P.R. 5/10/2001, n. 404, art. 3 e Provv. Agenzia entrate 30/5/2002 (ricevute fiscali, bolle di accompagnamento, ecc.).

E’ sufficiente scaricare e scompattare lo zip in una cartella a piacere e, successivamente, eseguire il file “dfsysewi”.

La procedura non ha limiti di nessun tipo ed è ideale sia per tipografie che producono e vendono stampati fiscali sia per rivenditori. E’ perfetta anche per i commercialisti che possono predisporre, per i loro clienti, i files relativi all’adempimento annuale. Il programma può infatti gestire più anagrafiche intermediari e più anagrafiche cedenti, di qualsiasi tipo.

Software completamente gratuito!

N.B.: importante avvertenza per gli utilizzatori vecchi e nuovi.
A partire dalla versione pubblicata il 14-11-2019 e, di conseguenza, a partire dagli adempimenti relativi al 2019 (in scadenza ad inizio 2020) il programma consentirà di:

1) caricare movimenti senza limiti di data
2) generare il telematico, previa richiesta GRATUITA di un file di attivazione a info@syse.it.

Il file di cui al punto 2 contiene i dati dell’intermediario/soggetto che effettua la trasmissione e per il quale il programma consentirà di generare il file telematico. Pertanto nella email di richiesta andrà specificato questo codice fiscale, come meglio specificato in seguito.
Chi non ce l’avesse già richiesto (ribadiamo che lo rilasceremo in maniera TOTALMENTE GRATUITA) è pregato, al fine di iniziare ad organizzare la distribuzione di tale file a tutti gli utilizzatori interessati, di fornirci il codice fiscale del soggetto che assumerà il ruolo di “intermediario/soggetto che effettua la trasmissione telematica” (normalmente il proprio commercialista). Per le aziende che effettuano invio diretto attraverso File Internet/DeskTop Telematico, senza avvalersi di intermediario, il codice fiscale può essere quello dell’azienda stessa. In pratica, il codice fiscale da comunicarci all’atto della richiesta via email del file di attivazione è quello appartenente al soggetto che indicherete nella posizione evidenziata in questo screenshot.
Non sarà consentita la richiesta di codici attivazione per più intemediari con la stessa email, nè utilizzando come mittente una email già utilizzata per richiedere l’attivazione di un altro intermediario.
Nella seconda metà di dicembre invieremo GRATUITAMENTE a tutti coloro che ci avranno fornito il codice fiscale di cui sopra il file di attivazione che andrà semplicemente posizionato nella stessa cartella del file del programma “dfsysewi.exe”. Per gli anni successivi, poi, l’invio dei file di attivazione sarà automatizzato e verrà ricevuto senza bisogno di comunicarci più nulla.
Per trasparenza, desideriamo charire che siamo stati indotti ad adottare questa politica perchè alcuni soggetti in rete avevano avviato una distribuzione non autorizzata a loro nome del nostro software. Inoltre, in questo modo (e questo va ad esclusivo vantaggio degli utilizzatori), saremo sempre in grado di contattare via email tutti gli utilizzatori per comunicare tempestivamente eventuali novità normative o procedurali. Tutto questo conservando l’assoluta gratuità.

Novità (dal 14/11/2019):
– La creazione del file telematico avviene solo in presenza di un file di attivazione (anch’esso fornito gratuitamente, vedi “N.B.” sopra) per lo specifico intermediario o ditta

Novità (dal 4/12/2017):
– Implementata stampa della ricevuta.
– E’ ora prevista la possibilità di indicare, all’interno del singolo movimento, un delegato diverso da quello “standard” eventualmente inserito nell’anagrafica del cessionario/acquirente.
– Nello stesso campo, è ora prevista la possibilità, premendo “freccia-giù”, di importare i dati del documento di riconoscimento (e dell’eventuale delegato) da uno dei movimenti precedentemente inseriti per lo stesso acquirente/cessionario.
– E’ stata prevista la possibilità, all’interno della funzione “Generazione telematico/stampa”, di stampare il brogliaccio dei movimenti (scelta “P” nel campo “Elab. di prova”) con riferimento ad un solo tipo di documento (da inserire, eventualmente, nel campo “Tipo stampato”).

Novità (dal 16/10/2017):
– Inseriti, all’interno delle informazioni di ogni singolo movimento di cessione, gli estremi del documento di riconoscimento dell’acquirente o del suo rappresentante/delegato (l’inserimento di tali estremi è facoltativo, in quanto sono informazioni che non confluiscono nel file telematico.
– E’ stata prevista la possibilità, all’interno della funzione “Generazione telematico/stampa”, di stampare il brogliaccio dei movimenti (scelta “P” nel campo “Elab. di prova”) con riferimento ad un solo acquirente (da inserire, eventualmente, nel campo “Acquirente”).

Novità (dal 31/1/2017):
– Implementata stampa su modello simil-ministeriale (non esiste un vero e proprio modello ministeriale), con dati ricavati direttamente dal file telematico, in modo da avere la certezza assoluta del contenuto del file stesso. Funziona sia con file telematici generati dall’applicazione stessa, sia con eventuali file telematici generati da altre applicazioni, anche in anni precedenti.

Zip del programma – versione del 14-11-2019 (3,7 Mb): dfsysewi.zip

Manuale istruzioni in pdf (270 kb): dfsysewi.pdf

Avvertenze importanti:
1) Essendo un programma “portable”, evitare di scompattare la cartella (e, successivamente, eseguire l’applicazione) all’interno delle cartelle di servizio dei programmi autoinstallanti di windows (tipo “c:\Programmi” “c:\Program Files”, ecc.), perchè in quelle cartelle le eventuali operazioni di creazione/scrittura di nuovi files vengono inevitabilmente virtualizzate dal sistema operativo e tali files vengono fisicamente scritti altrove.
2) In caso la stampa in pdf del modello pseudo-ministeriale (che, per altro, non è obbligatoria al fine del corretto completamento dell’adempimento) non centrasse correttamente le informazioni anagrafico-contabili rispetto alla grafica sottostante, è probabile che non si abbia, come stampante predefinita, una stampante fisica. In tal caso installare il driver di una qualsiasi stampante (anche se non fisicamente presente), renderla predefinita e riprovare.

Minicorso audiovideo n. 1 (installazione del programma – durata 3 min – 14 Mb): dfvideo1.mp4
Minicorso audiovideo n. 2 (inserimento/variazione movimenti – durata 16 min – 48 Mb): dfvideo2.mp4
Minicorso audiovideo n. 3 (creazione telematico e stampe di controllo – durata 11 min – 36 Mb): dfvideo3.mp4
Minicorso audiovideo n. 4 (installazione aggiornamenti/salvataggio archivi utente – durata 3 min – 12 Mb): dfvideo4.mp4

Canale YouTube per guardare i minicorsi online
(qualità inferiore rispetto ai video scaricabili di cui sopra): Canale YouTube

Modulo di controllo per Entratel (3210 kb – scaricabile anche dal sito A.d.E.): controllodf.zip

Per maggiori informazioni