Utilizzo file semieseguibili

(estensione .a3x)

Chi avesse avuto difficoltà più o meno superabili ad utilizzare qualcuna delle seguenti nostre applicazioni freeware:

– Stampe ed utilità massive fattura elettronica
– Visualizzatore dati dei corrispettivi scaricati dall’AdE
– Visualizzatore dati ISA precompilati

per via della falsa ed ingiustificata individuazione del relativo file eseguibile come “minaccia” da parte del proprio antivirus oppure del browser con cui ha effettuato o tentato di effettuare i download (in particolare, Chrome sotto windows 10), ha a disposizione, oltre che il tradizionale formato eseguibile (estensione .exe), anche un formato semieseguibile (un file con estensione .a3x) che è equivalente, a livello di funzionalità, all’eseguibile tradizionale, ma, appoggiandosi ad una piccola app con estensione .exe, ma “certificata” (che sarà sempre inclusa nello zip che viene scaricato, ed è la stessa per tutte le 3 utilità), non dovrebbe creare più alcun problema di falso-positivo con gli antivirus. Inoltre, di questa miniapp, nello zip, verrà fornita sia la versione a 32 bit sia quella a 64 bit; quest’ultima, nei pc con architettura a 64 bit (che, allo stato attuale della tecnologia, sono la stragrande maggioranza), consentirà un importante miglioramento prestazionale.

In pratica, se si sceglierà il download in questo formato semieseguibile (.a3x), ciascuno zip conterrà 3 files.
Ad esempio:

– “Stampe ed utilità massive fattura elettronica” conterrà:
syse_elfattel.a3x (utilità in sé)
AutoIt3.exe (miniapp per sistemi a 32 bit)
AutoIt3_x64.exe (miniapp per sistemi a 64 bit)
(download qui)

– “Visualizzatore dati dei corrispettivi scaricati dall’AdE” conterrà:
syse_elcorr.a3x (utilità in sé)
AutoIt3.exe (miniapp per sistemi a 32 bit)
AutoIt3_x64.exe (miniapp per sistemi a 64 bit)
(download qui)

– “Visualizzatore dati ISA precompilati” conterrà (download qui):
syse_isa.a3x (utilità in sé)
AutoIt3.exe (miniapp per sistemi a 32 bit)
AutoIt3_x64.exe (miniapp per sistemi a 64 bit)
(download qui)

Quanto all’esecuzione, il modo più semplice per lanciare un programma distribuito in formato “a3x” è quello di “trascinarlo/rilasciarlo” dentro la miniapp “AutoIt3” (per sistemi a 32 bit) o dentro AutoIt3_x64 (per sistemi a 64 bit) et voilà: l’utilità partirà.

Un secondo metodo, se lo si desidera (ma non è obbligatorio, se si ha la possibilità di utilizzare il “trascina/rilascia” di cui sopra), si possono associare permanentemente i file a3x alla relativa app “AutoIt3” o “AutoIt3_x64” con la normale procedura di associazione file che windows fa partire automaticamente quando si doppioclicca per la prima volta su un file dall’estensione sconosciuta. In questo caso, sarà ovviamente necessario scegliere di utilizzare un applicazione (o app, in windows 10) già presente sul pc e, nel caso specifico, nel successivo “sfoglia”, selezionare, dalla cartella dove lo si è precedentemente salvato, “AutoIt3.exe” (per sistemi a 32 bit) oppure “AutoIt3_x64.exe” (per sistemi a 64 bit). Da quel momento in poi, i files con estensione “.a3x” (quindi qualsiasi altra delle nostre utilità scaricate nello stesso formato o aggiornamenti di quest’ultime) saranno automaticamente associati all’eseguibile corretto e basterà doppiocliccare sul file con estensione “.a3x” che si intende utilizzare per fare in modo che esso parta automaticamente come un eseguibile tradizionale.

Ovviamente, chi si è abituato ad utilizzare le versioni eseguibili “pure” (estensioni .exe), perchè non ha avuto alcun problema con antivirus e/o browsers, può tranquillamente continuare ad utilizzare quelle: le utilità verranno sempre rilasciate in entrambi i formati.

Per maggiori informazioni